Attività fisica in Gravidanza, puerperio e allattamento: il NORDIC WALKING

Buon lunedì!

Oggi voglio parlarti di un’attività che non conoscevo e che non avevo mai pensato di praticare, figuriamoci se avessi pensato di poterla proporre in gravidanza!

🐒Sarà capitato anche a Te di vedere dei gruppi di persone che camminano armati di bastoncini, che sbacchettano sorridenti e Tu che pensi “ma che cacchio avrete da ridere col freddo (o il caldo) che c’è e voi siete in giro a fare chissà quanti chilometri 🤔

Bene, dopo averlo provato ho capito quale è la sua funzione e come riesce a fare bene.

Intanto chiamiamola col suo nome: NORDIC WALKING

Si tratta di un tipo di camminata consapevole con l’ausilio di supporti che si chiamano BASTONI.
Questa attività fisica può essere fatta davvero da qualsiasi soggetto sano ed è in grado di stimolare vari muscoli del Tuo corpo, nella parte superiore e nella parte inferiore.

Riesce a far lavorare le catene muscolari principali delle gambe, attivando la “grande pompa” che è il polpaccio cosicché il problema del gonfiore alle gambe diventi un lontano ricordo e la ritenzione idrica un argomento di cui non dovrai preoccuparti 😃

Le braccia vengono stimolate dall’uso (corretto) dei bastoni, farai un lavoro sia di circolazione che parte dalle mani e arriva ai muscoli del collo e prevenzione della comparsa del grasso nella regione del tricipite e quindi le fastidiose “ali di pipistrello” quando avrai perso i chili della gravidanza. 🦇

Ma oltre all’aspetto prettamente di benessere e forma fisica c’è un altro elemento che non va assolutamente sottovalutato: il BENESSERE PSICOLOGICO.

Una cosa che accomuna gran parte delle Mamme nel loro percorso è l’isolamento. Chi per esigenze di tempo, chi per lavoro o mancanza di lavoro, la stanchezza fisica… situazioni che Ti potrebbero intristire o cercare consolazione in modi e mondi sbagliati.

Il NORDIC WALKING è condivisione, Ti farà conoscere un’esperienza che Ti ARRICCHIRÀ, perché insieme ad altre Mamme potrai CRESCERE e passare momenti di spensieratezza all’aria aperta.

GENERA COMPLICITÀ E SORRISI

RICORDA: Non esistono limiti se non quelli che ci poniamo NOI 💪🏻

Oggi Ti lascio con una riflessione:
Siamo tutte nella stessa barca e dobbiamo remare a tempo del cuore, sei pronta ad sincronizzati con il cuore del Tuo piccolo? Stai facendo il possibile per la Vostra salute? Ti piacerebbe sentirti leggera e senza peso? Cosa puoi fare per STARE BENE?

Ti abbraccio 💖
La Sissy

Gravidanza Primo Trimestre: la Toxoplasmosi

Test di gravidanza FATTO ✅
beta hCG FATTO ✅
eco interna ed esterna FATTA ✅
Acido folico PRESO ✅
Quindi riassumendo, Gravidanza confermata, va tutto bene…
😲 MA PERCHÉ ALLORA TUTTA STA LISTA DI ESAMI?!? 😲 MA STO “TOXO-TEST”??? NON SONO MICA RADIOATTIVA! 😵😷

Cara Mamma, purtroppo dovrai abituarti, perché l’ago della siringa diventerà un appuntamento particolarmente ricorrente in questo Tuo viaggio 💉

Ma veniamo al poi, fai gli esami e c’è una sigla che ti insospettisce, mostri gli esami al medico e al ginecologo e la risposta è univoca.
“Toxoplasmosi IgG – IgM NEGATIVO, ok Signora nessun problema: per tutta la gravidanza non potrà mangiare salumi, carne cruda, pesce crudo, sushi, formaggi non pastorizzato, formaggi erborinati (gorgonzola e tutti quelli con la crosta fiorita come brie e taleggio), pesce marinato, molluschi, funghi, frutta e verdura che non sia stata disinfettante, uova crude, latte non pastorizzato. Per il resto si senta libera di mangiare ciò che vuole”

😭😭😭😭 MA CHE FACCIO VIVO D’ARIA??? 😭😭😭😭

Tranquilla, respira, facciamo un po’ di chiarezza.

Intanto ti dico che sarebbe stato meglio avere IgM NEGATIVE E IgG POSITIVE, voleva dire che avevi già contratto in passato la Toxoplasmosi e che ora sei immune, in soldoni: avresti potuto mangiare qualsiasi cosa (con moderazione).

Nel tuo caso vuole dire che non hai mai contratto l’infezione e quindi devi prestare attenzione, perché se presa ora, sul feto potrebbero esserci complicazioni.

Ma esistono casi peggiori che sono IgM  POSITIVE e IgG Negative, il che vuol dire che l’infezione è in atto anche se non hai mai contratto la malattia in passato, oppure IgM e IgG entrambi POSITIVE e quindi l’infezione c’è stata e magari è ancora in circolo, oppure è stata contratta entro i 4 mesi precedenti.
In questi due ultimi casi bisogna intervenire tempestivamente con AMIOCENTESI e terapia antibiotica per limitare i danni.
Studi recenti hanno dimostrato che il 90% dei feti che hanno contratto la malattia in utero e curata, non presentano sintomi gravi.

❓ Quindi, cosa fare per evitare di contrarre questo parassita?

🔎 Alimentati bene ed evita cibi potenzialmente contaminati:

🥛🧀🥚latte, prodotti caseari e uova non pastorizzate: senza questo processo non puoi essere certa che non sia avvenuta contaminazione. Le uova e il formaggio del contadino sono squisite, ma è meglio non rischiare. Leggi attentamente le etichette di ciò che acquisti.

🧀Formaggi erborinati e a crosta fiorita: sviluppano muffe che a loro volta producono micotossine e quindi potenzialmente pericolosi.

🐮🐚🦑🐡🍣 Carni crude, molluschi, tentacolati, pesce crudo (anche sushi & sashimi): sempre per un discorso di contaminazione, è difficile sapere la provenienza della materia prima, come è stata abbattuta e conservata.

🍄Funghi: accertati solo della loro provenienza e che non siano “funghi sosia” (potenzialmente velenosi), ben cotti e in quantità limitate possono solo farti bene, ma ricorda di non eccedere per non affaticare il fegato.

🐷Salumi & insaccati: nemmeno stagionatura lunghe 24 mesi ci garantiscono che non sia avvenuta contaminazione da toxoplasma. Meglio rimandare a dopo il parto.

🍓🍒🍑🥕🥒🍆Frutta & verdura: ben lavata la puoi consumare anche cruda senza problemi. Ti consiglio di lasciarla in ammollo 20 minuti in acqua fredda (rallenta la proliferazione batterica) e bicarbonato (1 bel cucchiaio), poi sciacqua tutto e mangiarne a volontà, il Tuo intestino ringrazierà 😉

Ok, Ti ho rimbambita 😅 perdonami.

Se gai dubbi e vuoi chiarimenti, scrivimi quando vuoi, sono qui per Te.

Un abbraccio Mamma 💖
La Sissy

Gravidanza Secondo Trimestre: la Pancia cresce 🤰🏻

Parliamo di feto e non più di embrione.

Il Tuo piccolo cresce e con lui le rotture di scatole.
Sì, perché ora le persone intorno a Te si sentono in diritto di “giudicare le dimensioni e la forma” del TUO pancione.

Tante sono le leggende metropolitane: alta, bassa, tonda, a punta, pelosa, scura, calda, fredda, grande, piccola.
Di pari passo i pareri non richiesti:
🤓”ma sei sicura che è solo uno?”
😲”sei incinta? Ma se non si vede nemmeno!”
😂”ma guarda che è tutta aria!”
🏗️”al tuo mese io già non camminavo più”
🤔”ma dove sono le tette?”
👩🏻‍🍳”guarda che devi mangiare per due!”

STOOOOOP! ⛔

Stai a sentire me: fandonie, lascia correre e passa oltre con un 🤥

Se sei stata fortunata hai già scoperto il sesso del Tuo Amore al bitest, altrimenti dovrai attendere la 19^ settimana per fare la tanto attesa MORFOLOGICA (ricordati di prenotarla per tempo perché il periodo migliore per farla è dalla 19^ alla 21^ settimana), ma stai pur certa che se fossero stati più di uno te lo avrebbero detto prima.

Pancia piccola: è proprio il caso di dirll
dirlo, LE DIMENSIONI NON CONTANO!
Se stai avendo una gravidanza fisiologica e non sei stata messa in allarme dal ginecologo sul corretto sviluppo del feto, anche se la pancia comincia a fare capolino ora, VA TUTTO BENE 😊

È TUTTA ARIA🌬️
Avrai notato tu stessa che la pancia la mattina è più piccina e la sera sembra che Tu sia al mese successivo.
Tutto è dovuto a ritenzione idrica e ai livelli di progesterone che rallentano il transito intestinale, quindi sì l’aria c’è, ma non solo quello… e chi Ti dice il contrario è solo invidioso 😝

Dal secondo trimestre il peso comincia a crescere, ma la crescita deve essere graduale e non per i troppi grassi accumulati. Fare movimento ora ti è consentito, quindi non perderti d’animo e soprattutto NON PERDERE TEMPO PREZIOSO e comincia ORA a prepararti al periodo dopo la nascita, che altro non è che “la Cenerentola della Gravidanza” ovvero il PUERPERIO ( Ti spiegherò bene più avanti)

🏐🏐 Il seno non risponde a tutte nella stessa maniera e se ancora non si è gonfiato è perché semplicemente i tempi sono prematuri.
Quando entrerai nel Terzo Trimestre, comincerai a produrre colostro, a volte Ti ritroverai coi capezzoli duri e umidi (Ti spiegherò come prevenire le ragadi), per il momento potresti notare cambiamenti come no, ma come diceva qualcuno: l’importante non è la misura, ma l’uso che se ne fa!
Vedrai che una volta nato il Tuo piccino e avviato l’allattamento, seno piccolo o seno grosso non fanno differenza 💪🏻

🍽️X2… ma anche no, te l’ho già spiegato quando abbiamo parlato di Fetal Programming. Non serve, deviangiare bene e quindi:
Poco & spesso, vario e bio (x quanto ti sia possibile)
Ora devi solo aggiungere poche calorie a quelle che già immetti nel Tuo corpo, perché avete bisogno entrambi di più energia, ma evita zuccheri e pasticci mi raccomando
Per l’ EFSA il fabbisogno giornaliero per una Donna mediamente attiva è di 2000 kcal/giorno, che durante il primo trimestre non aumentano, mentre nel secondo salgono di 260kcal/die.
Ergo: non mangiare di più, ma MEGLIO è se vuoi posso darti una mano a non uscire dai binari 😉

Porta pazienza Mamma, sentirai un sacco di stupidaggini e nel tempo riuscirai a fare selezione di ciò che va bene per Te e ciò che non va.
Ricorda: ascolta, estrai il concetto e fallo Tuo❤️

Per dubbi e chiarimenti, rimango a Tua completa disposizione.

La Sissy

Gravidanza Secondo Trimestre: Acquamotricità Prenatale 🐬

Finalmente Sei più serena e puoi muoverti senza paure, ma sulla terra ferma dopo poco cominci ad avere il fiato corto e alcuni degli sport che hai sempre praticato Ti sono stati sconsigliati.

Le settimane passano, le forme cambiano, la pancia finalmente comincia a vedersi e ora, come è giusto che sia, la lancetta della bilancia comincia a muoversi.

In questa fase è normale che Tu prenda peso, il Tuo fabbisogno giornaliero aumenta e va da 150 a 340 Kcal/die, in base al Tuo stile di vita e dal movimento che fai (tieni conto che il secondo valore è consigliato a chi fa attività fisica a livelli agonistici o chi lo fa per lavoro).

Se sei un soggetto sano e la tua gravidanza è fisiologica, avrai sicuramente avuto il via libera al movimento.

❓ Sì ma che tipo di movimento?

▶️ Tra le migliori alternative che esistono, c’è l’ACQUAMOTRICITÀ PRENATALE 🐬

❓ CHE COS’È?
🐚 È un insieme di esercizi, alternati a nuoto (per chi ha capacità natatorie) e a momenti di relax in completo abbandono in quello che è l’Archetipo Femminile per eccellenza: l’acqua 

L’acqua è un ambiente amico e accogliente, Ti culla e Ti avvolge, Ti sostiene e fa sì che Ti riesca a muovere in totale assenza di peso.
Fluttuante e leggera, prenderai confidenza con questa Tua nuova dimensione; l’acqua ristora i muscoli e toglie le fatiche.

Immagina di essere un una zona neutra, limbo, dove il peso non esiste, dove le emozioni riemergono e venendo a galla vengono portate via dalla corrente, lasciando solo spazio a una consapevolezza nuova e una meravigliosa sensazione di benessere.

Ti confronterai con delle Tue pari, avrai modo di stare con chi comprende al 100% la Tua vita ora che il tuo corpo balla al ritmo di due cuori e respira a quattro polmoni.

Cara Mamma, se sei interessata ad avere una gravidanza natural e all’insegna del benessere psichico e fisico, Ti seguirò nel Tuo lungo viaggio e sarò al Tuo fianco anche dopo se lo vorrai.
Costruiremo insieme un cammino libero da intralci.

Un acquatico abbraccio 💙💦
A presto 💖
La Sissy

Cura del Corpo: Le smagliature


Una parola che sicuramente è passata anche dalla Tua testa e che speri rimanga solo tale, una parola e che non diventi un problema.

❓Posso risolverlo?
⛔NO

Le smagliature sono delle vere e proprie CICATRICI profonde della pelle, che in quel punto ha subito un danno a livello dei sui strati e NON sono reversibili.

❓Posso prevenirlo?

😃Certo che SÌ!

⁉️ COME?

Semplice, idrata!
Dentro, fuori e tutto intorno!

Parola d’ordine: Bevi! 🚰

Te lo spiegavo poco tempo fa quando Ti parlavo del FETAL PROGRAMMING, l’idratazione è alla base di tutto.
Introdurre nel Tuo corpo una dose consistente di acqua aiuterà i Tuoi organi a lavorare al meglio, produrrai più liquido amniotico e nutrirai dall’interno gli strati della tua pelle.

🔎Il fabbisogno giornaliero di un adulto è di 2 litri anche in gravidanza, durante l’allattamento aumenterà di 500/700 ml al dì.

🤔 E ALL’ESTERNO?

Altre parole che devono diventare un Mantra per la durata della gestazione, il puerperio e l’allattamento:
SPALMA, UNGI, MASSAGGIA E IPERIDRATA (ripetilo all’infinito, scrivilo, attacca postit in bagno, fattelo ripetere dal pappagallo, fatti mandare dalla mamma a prendere l’olio di mandorla 😅)

💡CON COSA: olio di mandorla, olio di jojoba, olio di riso (ricco di vitamina E) o olio di cocco.

Altra parola che non deve essere dimenticata è: STIMOLA

⁉️Sì ma come e che cosa?
Il connettivo, devi stimolare questo strato e fare in modo che continui ad essere compatto e vitale.

Esiste un modo semplice e veloce che Ti richiederà un impegno ridotto ma che Ti darà grandi soddisfazioni.

Se vuoi sapere come fare non esitare, scrivimi e parliamo di come preservare la tua pelle intonsa e compatta.

Ti aspetto 💖
La Sissy